WhiteEGO

EGO rappresenta un’identità sospesa nel nulla, dilatata nell’illusione dello specchio, destinata a dissolversi senza lasciare traccia. L’opera si ispira all’idea di “universo liquido” elaborata dal sociologo Zygmunt Bauman e sottolinea, traducendo il concetto in immagini, la “solitudine del cittadino globale” . Viviamo, ancora parzialmente inconsapevoli e pieni del nostro EGO, all’interno di un mutamento epocale che costringe ognuno di noi a confrontarsi con molteplici emergenze, come la globalizzazione e la diffusione della paura delle epidemie, la precarizzazione e le nuove povertà, fino al fenomeno delle grandi migrazioni e del terrorismo. Con l’idea della liquidità Bauman è riuscito a rappresentare l’essenza stessa del mondo in cui viviamo: la sua velocità, permeabilità e mutevolezza. La solidità che aveva caratterizzato il mondo moderno, garantendo lo sviluppo economico attraverso la pace sociale e la certezza del diritto, si è venuta in parte vanificando a causa di quello stesso progresso che la modernità aveva sostenuto. Il ghiaccio che si soglie evoca appunto l’idea dell’universo liquido e l’inadeguatezza di una visione del mondo personalistica e individualista, destinata a condurci inevitabilmente verso il dissolvimento.

EGO represents an identity suspended in nothing, extended in the illusion of the mirror, destined to dissolve without a trace. The work is inspired by the idea of a “liquid universe” developed by the sociologist Zygmunt Bauman and underlines, by translating the concept into images, the “solitude of the global citizen”. We live, still partially unaware and full of our EGO, within an epochal change that forces each of us to deal with multiple emergencies, such as globalization and the spread of fear of epidemics, precariousness and new poverty, up to the phenomenon of great migrations and terrorism. With the idea of liquidity, Bauman was able to represent the very essence of the world we live in: its speed, permeability and changeability. The solidity that had characterized the modern world, guaranteeing economic development through social peace and legal certainty, has been partially frustrated by the same progress that modernity had sustained. The dissolving ice evokes the idea of the liquid universe and the inadequacy of a personalistic and individualistic world view, doomed to unavoidably lead us towards dissolution.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *